Il mare di Gerusalemme

Giovedì 26 ottobre alle 17.00

presentazione del libro

Il mare di Gerusalemme, Stampa alternativa edizioni.

Sarà presente il curatore Luca Colombo.

Diciotto autori che, invece di indugiare sui temi familiari della guerra e della politica, evocano problemi universali sullo sfondo della società israeliana, a volte legando il presente al passato del popolo ebraico. Un ragazzino abbandona al suo destino il padre lasciando il paese con la madre; un padre morente e un figlio si ritrovano a un concerto dei Rolling Stones a Parigi, e vivono un’ultima intensa esperienza, nel corso della quale il padre riuscirà ancora una volta a stupire il suo ragazzo; la storia di una malata di Alzheimer che non ricorda niente se non la scena della neve che cade sul mare di Gerusalemme, e il marito parte con lei da Tel Aviv per andare a cercare il mare che non c’è. L’epopea della immigrazione in Israele degli ebrei etiopi vista dagli occhi di una bambina che, come nella favola “Il re nudo”, vede quello che gli occhi degli adulti non percepiscono ormai più. Una comunità di ebrei provenienti dal Marocco, insediata in una remota città del deserto del Negev, lotta per preservare la propria identità destreggiandosi tra modernità e magia. Ma è ancora più sconcertante la storia ambientata in un seminario rabbinico ultra-ortodosso, dove un omosessuale sogna di travestirsi e sperimenta l’intolleranza omofoba che diventa furia. Questi e altri racconti diventano tessere di un mosaico socioculturale per “leggere” l’Israele di cui solitamente i quotidiani non parlano.