Stampare e non censurare

Tipologia attività: Laboratorio didattico

Tema: La stampa a caratteri mobili, in ebraico e non, e la censura dei testi

Durata: 2 h

Destinatari: Scuola secondaria di primo e secondo grado

Descrizione attivitò:
Dall’osservazione dell’esemplare del Talmud di Bomberg e del testo a stampa con la cancellazione della censura esposti in museo verrà avviata una breve riflessione su cosa fosse e come funzionasse la censura attuata dall’inquisizione.
In sede di laboratorio si proporrà ai ragazzi un vero e proprio lavoro di censura; al termine dell’attività si aprirà una riflessione mediata dall’operatore sulla pericolosità ed il valore della censura.

Obiettivi:
Intraprendere un percorso di consapevolezza dell’esistenza storica della censura e delle sue caratteristiche fornendo loro strumenti che permettano anche di interpretare ed interagire con la realtà contemporanea.

Tariffa:
90 € per gruppi classe fino a 15 bambini/ragazzi, 5.00 € a studente per ogni bambino/ragazzo in più.
Numero max alunni 25

Prenotazioni:
Tel. 041/715359 – Museo Ebraico di Venezia