Siamo in fuorigioco

Tipologia attività: Laboratorio

Tema: Sport e sportivi sotto il regime nazista

Durata: 1 ora 1/2

Destinatari: IV e V classe della scuola primaria, I classe della secondaria di primo grado

Descrizione attività:
La narrazione delle vicende di due grandi campioni sportivi sotto il regime nazista, il calciatore Mathias Sindelar e l’atleta Gretel Bergman, introdurrà i bambini in un gioco storico in cui, alla ricostruzione degli eventi significativi per le vite dei due protagonisti nonché per le vicende di un intero popolo, seguirà una riflessione giocata sul significato del fuorigioco. Quando e perché il calciatore e l’atleta sono stati messi in fuorigioco dalla storia e dalla loro stessa vita? E quando ognuno di noi nella propria personale quotidianità vive condizioni di fuorigioco?

Obiettivi:

  • Introdurre i ragazzi alle vicenda di due campioni dello sport sotto il regime nazista;
  • avvicinare i ragazzi alla storia recente rendendoli consapevoli che anche le scelte del singolo possono influire nello svolgersi degli avvenimenti storici;
  • lavorare sulla storia e la cronologia del periodo storico in questione;
  • accorciare le distanze tra il passato ed il presente per sollevare riflessioni in cui le scelte di grandi personalità possono diventare significative per le scelte di ogni individuo anche in contesti di quotidianità.

Si ringrazia la casa editrice Orecchio acerbo per aver concesso l’uso dell’albo di Fabrizio Silei e Maurizio Quarello Fuorigioco. Matthias Sindelar il Mozart del pallone.

Tariffa:
90 € per gruppi classe fino a 15 bambini/ragazzi, 5.00 € a studente per ogni bambino/ragazzo in più.
Numero max alunni 25

Prenotazioni:
Tel. 041/715359 – Museo Ebraico di Venezia